Si è concluso   con la rappresentazione del musical “I Promessi Sposi” il progetto  “Si va in scena: facciamo teatro, spazio alla creatività”, iniziato il 3  novembre del 2015 e terminato il 5 giugno   2016 presso il cortile del Convento di Ravanusa. Nato come un progetto scolastico è divenuto, invece, un progetto di grande condivisione da parte di tutti noi.

In questi mesi di duro lavoro sia i docenti che gli esperti appartenenti all’associazione teatrale “The Comedians”e gli alunni abbiamo lavorato creando una sinergia positiva nonché un felice connubio,un buon clima di collaborazione e un confronto umano costante e sempre proficuo. Il percorso intrapreso è stato articolato in diverse fasi (dall’analisi costante sul testo originale e relativa rivisitazione   secondo l’ottica dei discenti   alla  composizione di musiche e  arrangiamenti per il testo, ideato con originalità e professionalità dal nostro esperto, Sciascia Enzo; dalla   selezione  dei discenti disposti a partecipare a questa avventura nel mondo del teatro, e attribuzione dei  ruoli dei personaggi, guidata sempre e monitorata dai nostri esperti Sciascia e Canicattì Stefano alla  ideazione e realizzazione delle scenografie grazie ad un gruppo di alunni che avevano siffatto incarico e infine allestimento del  musical in tutte le sue componenti - recitazione, musica, ballo..-).

I ragazzi partecipanti sono stati in tutto 42, alcuni hanno recitato,  altri si sono messi in gioco dietro le quinte con le proprie competenze  in qualità di assistenti di scena, di musicisti, addetti informatici e alle luci, responsabili delle scenografie mobili.

Il progetto per tutti noi è stato un laboratorio teatrale e umano, nonché un prezioso luogo di inclusività, ove gli alunni, ognuno con le proprie potenzialità, con il proprio “saper fare” e “saper essere” hanno vinto le  ansie e le paure, dimostrando in primis a se stessi e poi a tutti quanti che le barriere della diversità  e i propri limiti e le timidezze possono essere facilmente superati se si crede in se stessi e se si è accomunati da un progetto comune e condiviso. E’ doveroso sottolineare che fra gli attori era anche presente un alunno diversamente abile, il quale ha partecipato, interpretando in modo appropriato il personaggio assegnato; ben inserito nel gruppo, ha acquisito sicurezza e autostima nell’affrontare la platea , dando a tutti noi una lezione di vita.

Tutti siamo rimasti affascinati e conquistati dalle dinamiche teatrali, forse il teatro per ogni ragazzo ha rappresentato un momento catartico, un momento di confronto e di condivisione in cui ognuno con il proprio bagaglio di conoscenze e competenze, con la propria personalità ha apportato ricchezza a tutto il gruppo.

Il musical è stato rappresentato il 27 e 28 maggio 2016 a Campobello di Licata di mattina  per le classi dell’IISS “Giudici Saetta e Livatino” e ulteriormente rappresentato con il patrocinio dei Frati Francescani il 5 giugno alle ore 21 nel cortile  del Convento per la cittadinanza di Ravanusa.

Benchè la mole di lavoro sia stata eccessiva, il progetto ha registrato un buon indice di gradimento confermando che la scuola deve aprire le porte con il territorio, creando proficue collaborazioni e condivisioni.

Aspettando il prossimo anno e naturalmente aspettando di cimentarsi in una nuova avventura teatrale!

Luisa Vinci

 
 
 
 

 
 
 
 
 
Go to top